Camera Italia per i Balcani e Ucraina +39 0854454417 info@cibfea.com

COOPERAZIONE MEDICO SANITARIA TRA ITALIA E UCRAINA

La Camera Italia per i Balcani e Ucraina ha realizzato una missione medico sanitaria a Kyiv con l’intento di supportare in ambito medico, scientifico e tecnico medicale i professionisti e le strutture ospedaliere ucraine.

Estremamente qualificato il team coinvolto dalla nostra Organizzazione  che ha individuato in Italia delle assolute eccellenze nel campo medico quali:

1) Prof. Carlo DAMIANI – Responsabile – Riabilitazione Neuromotoria Istituto San Raffaele di Roma, il Prof. Damiani è uno specialista assoluto nel recupero funzionale di pazienti con amputazione di arti e affetti dal Parkinson.

2)Dott. Marco TRABALLESI – Direttore Unità Operativa Complessa Fondazione Ospedale SANTA LUCIA IRCCS. Il Dott. Traballesi è uno dei massimi esperti nel campo della riabilitazione neuro motoria nonché Presidente di ISPO Italia;

3) Ing. Eugenio Di STANISLAO – Ingegnere Bio Medico Responsabile Settore e Ricerca ITOP S.P.A.

4) Sig. Francesco MATTOGNO – Presidente ITOP S.P.A. ovvero una delle Officine Ortopediche più accreditate in Italia ed in Europa.

L’Equipe è stata accolta dai Governo Ucraino e dai Dirigenti medici degli Ospedali militari statali e durante la missione sono state effettuate, a titolo completamente gratuito, diverse visite mediche a militari e civili gravemente feriti.

La missione ha rappresentato l’avvio di un percorso di collaborazione con i medici e le strutture ospedaliere ucraine per far si che l’assistenza medica, nei vari campi, sia sempre più specialistica ed aggiornata anche grazie all’ausilio di tecnologie innovative  e macchinari di altissimo livello.

Sono previste inoltre, in collaborazione con il Governo Ucraino, diverse altre missioni specialistiche durante le quali la Camera Italia  permetterà l’arrivo a Kyiv di professionisti medici italiani di altissimo spessore.

 

GUARDA LA GALLERIA!

ITALIAN FASHION KIEV 2017

Dal 20 al 23 Aprile 2017, presso la Grand Hall dell’Hotel KHRESCHATYK a Kyiv, la Camera Italia per i Balcani e Ucraina in collaborazione con l’Ambasciata d’Ucraina nella Repubblica Italiana organizza una missione congiunta di  aziende del comparto tessile a Kyiv con l’obiettivo di creare/incrementare le opportunità di scambi commerciali tra Italia ed Ucraina.

L’evento comprenderà l’organizzazione di incontri business tra le aziende italiane aderenti all’iniziativa ed importatori/distributori/grossisti ed aziende del settore abbigliamento/accessori/ ucraini nonché l’organizzazione di un defilé (opportunamente diretto e coordinato dall’Agenzia Art Work Agency di Sandro Fiorentini ) volto a presentare le collezioni delle aziende italiane agli operatori del settore ucraino ed alle Autorità Ucraine ed Italiane che interverranno.

Per info e contatti:

info@cibfea.com

tel. ITALIA + 39 393 8144292 (Dott.ssa VASILE)

tel. UCRAINA + 38 066 4435105 (Dott.ssa ROMASHKO)

Allegati:

Presentazione Evento

Modulo di adesione ITALIAN FASHION KIEV 2017

Evento “ROMANIAN FASHION PHILOSOPY – ITALIAN FASHION BUCURESTI 2016” 

INTERNATIONAL CONSULTING HOLDING in collaborazione con ROMANIAN FASHION PHILOSOPY organizza l’Evento internazionale  “ROMANIAN FASHION PHILOSOPY – ITALIAN FASHION BUCURESTI 2016” – le giornate del Made in Italy a Bucarest nelle date 11-12-13-14 ottobre 2016. Lo scopo principale dell’Evento è la ricerca dei partner commerciali per le aziende italiane del settore fashion, punta alla ricerca di buyers in Romania in base alla loro classificazione e alle preferenze espresse dalle aziende italiane aderenti. Italian Fashion Bucuresti

La location dell’evento è PALATUL BRAGADIRU – una struttura che si distingue nell’architettura sfarzosa ed è il più elegante centro eventi della capitale rumena.  La struttura della location permette un’ottima distribuzione e organizzazione degli spazi espositivi per le giornate dell’evento. Ogni azienda partecipante avrà la possibilità di presentare i propri capi ed incontrare i buyer secondo un programma degli incontri B2B prestabilito in collaborazione con la Camera di Commercio Nazionale della Romania. La reputazione della location sarà un punto di richiamo dei più importanti operatori economici internazionali, distributori, piattaforme commerciali e specialistiche, designer, stilisti, aziende di moda nonché blogger, giornalisti e personaggi vetrina. Inoltre, nella giornata del 12 ottobre 2016 sarà organizzata anche una sfilata curata e personalizzata da Art&Work Agency, agenzia italiana di servizi che opera nell’ambito della moda, dello spettacolo e della pubblicità dal 1999. L’Agenzia Art&Work sotto il coordinamento di Sandro Fiorentini  che curerà personalmente la regia della sfilata, del casting delle modelle e dei modelli, che sfileranno presentando le nuove collezioni delle aziende partecipanti.

“ITALIAN FASHION BUCURESTI 2016”  su Facebook

La prima missione in Marocco del 2016

Dal 16 al 21 gennaio u.s. Il CIBFEA si è recato in Marocco per avviare una serie di relazioni istituzionali al fine di presentare progetti di sviluppo sociale, sanitario, umanitario ed economico particolarmente nella regione del sud del Marocco.

La delegazione è stata accolta con grande entusiasmo rispettivamente da:

Sindaco della Città di Laayoune, Presidente della Regione Direttore Regionale del Centro di Investimenti, Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione ed infine dal Wali ovvero dalla massima Rappresentanza istituzionale specificatamente delegato dal Re del Marocco.

Il Presidente CIBFEA, con il segretario territoriale Dott. Gustavo Baldacci, hanno presentato ai vertici del Governo l’esperienza della nostra Organizzazione ed il lavoro svolto in termini di cooperazione umanitaria con la Libia e con l’Ucraina.

Il Wali ed il Presidente della Regione sono stati entusiasti dei progetti presentati e svolti ed hanno sollecitato il Presidente all’apertura di una Sede di Rappresentanza della Struttura in Marocco ed al termine della missione è stato deliberato di aprire detta Rappresentanza proprio negli uffici della Regione di Laayoune dove le funzioni di Capo della Rappresentanza svolgerà il Dott. Kamal Akridiss.

Sede di Rappresentanza CORPORA a Kyiv

Gennaio 2016 – un inizio dell’anno molto promettente. La Camera Italia continua il lavoro sul progetto “La vita senza limiti” nell’ambito del quale è stata formalizzata l’apertura della Sede di Rappresentanza del nostro partner associato Corpora.

La delegazione guidata dal General Manager Corpora Dott. Nando Scafuto, la settimana scorsa si è recata a Kiev per ufficializzare l’apertura della Rappresentanza.

Il nostro Segretario Territoriale per l’Ucraina Dott.ssa Alla Romashko ha seguito tutte le pratiche amministrative e burocratiche per l’apertura ed operatività di Copora in Ucraina e nello specifico a Kyiv.

I militari feriti nel conflitto che è ancora in corso in Ucraina avranno la possibilità di rivolgersi direttamente alla sede di Kyiv per le consulenze, diagnostica e supporto tecnico per quanto concerne le protesi degli arti e il processo di riabilitazione pre e postprotesica.

Inoltre, la Rappresentanza avrà un ruolo molto importante perché snellisce il lavoro burocratico e abbatte la distanza geografica permettendo a tutti i militari ucraini che sono stati e saranno protesizzati in Italia di avere tutte le informazioni necessarie in loco. Ricordiamo che per il progetto sono state scelte le strutture italiane di eccellenza, associate alla CIBFEA, e l’ufficio di  Rappresentanza servirà anche ad effettuare costantemente azioni informative e specifiche anche con le Istituzioni del Governo Ucraino che, in tale maniera, avranno un costante punto di riferimento e di contatto anche a Kiev.

Il Progetto “LA VITA SENZA LIMITI” continua

Il secondo gruppo di soldati ucraini feriti, con conseguente amputazione degli arti superiori ieri, il 30 novembre 2015 ha iniziato la fase preparatoria per la protesizzazione presso Corpora Srl (Sede di Gricignano di Aversa), l’azienda ortopedica partner del progetto. Ricordiamo che si tratta di un progetto ideato e coordinato dalla nostra Associazione Camera Italia per i Balcani e specificatamente nella persona del Segretario Generale  Dott.ssa Gemona Vasile in collaborazione con diverse associazioni umanitarie ucraine  ed il Servizio Statale Ucraino per il recupero dei militari feriti nell’attuale conflitto. Grazie al progetto i soldati hanno la possibilità di avere una protesi miolettica di ultima generazione con 5 dita flessibili che permette una completa autonomia nello svolgimento delle azioni quotidiane. La prima edizione del progetto si è conclusa con ottimi risultati per i primi tre soldati protesizzati ad agosto scorso.

Questa volta si tratta di due ragazzi giovanissimi 24 e 26 anni, uno dei quali ha perso entrambe le mani. La delegazione composta da Alla Romashko (Segretario Territoriale CIBFEA in Ucraina), Inna Danchenko (Volontaria della “Volonterska Sotna Dobrovolya”) insieme ai ragazzi Oleh Berezovskyi e Roman Koldunovych sono arrivati in Italia il 29 novembre e dopo una prima fase di preparazione e poi protesizzazione presso Corpora partiranno per San Giovanni Rotondo (FG) presso la  Fondazione Centri di Riabilitazione Padre Pio Onlus dove resteranno per 20 giorni per un complesso percorso di riabilitazione e adattamento postprotesico.

All’arrivo presso Corpora la delegazione è stata accolta dal Segretario Generale CIBFEA Dott.ssa Geta Gemona Vasile e la Responsabile Segreteria CIBFEA Dott.ssa Olena Brunarska e dopo una breve presentazione dei prodotti Corpora e un’accurata descrizione di tutte le fasi del lavoro da svolgere sui ragazzi, i tecnici specialisti hanno subito preso misure e già oggi i pazienti avranno gli invasi provvisori di adattamento. Nel pomeriggio inizieranno a fare i primi esercizi di prova e saranno sottoposti ai test di ricezione del segnale neurologico.

“Le aspettative sono alte. E come la prima volta, di certo non deluderemo i ragazzi. Lavoriamo per loro e ci mette gioia vederli sorridere dopo quello che hanno passato. Per il recupero più completo possibile è molto importante anche essere positivi, e Roman e Oleh lo sono. Ammiro molto la loro voglia di fare e la loro curiosità.” – Dott.ssa Geta Gemona Vasile.

Nei prossimi giorni i ragazzi avranno davvero tanto lavoro da fare. Lo staff della Fondazione Centri di Riabilitazione Padre Pio Onlus ha pianificato un programma di riabilitazione e terapia occupazionale davvero molto intenso e complesso. Prima di tornare in Ucraina speriamo di poter farli visitare Roma e fare un incontro con l’Ambasciatore Ucraino in Italia, per tale occasione verrà convocata una conferenza stampa, il luogo e la data per la quale rimane ancora da definirsi.