Camera Italia per i Balcani e Ucraina +39 0854454417 info@cibfea.com

La prima missione in Marocco del 2016

Dal 16 al 21 gennaio u.s. Il CIBFEA si è recato in Marocco per avviare una serie di relazioni istituzionali al fine di presentare progetti di sviluppo sociale, sanitario, umanitario ed economico particolarmente nella regione del sud del Marocco.

La delegazione è stata accolta con grande entusiasmo rispettivamente da:

Sindaco della Città di Laayoune, Presidente della Regione Direttore Regionale del Centro di Investimenti, Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione ed infine dal Wali ovvero dalla massima Rappresentanza istituzionale specificatamente delegato dal Re del Marocco.

Il Presidente CIBFEA, con il segretario territoriale Dott. Gustavo Baldacci, hanno presentato ai vertici del Governo l’esperienza della nostra Organizzazione ed il lavoro svolto in termini di cooperazione umanitaria con la Libia e con l’Ucraina.

Il Wali ed il Presidente della Regione sono stati entusiasti dei progetti presentati e svolti ed hanno sollecitato il Presidente all’apertura di una Sede di Rappresentanza della Struttura in Marocco ed al termine della missione è stato deliberato di aprire detta Rappresentanza proprio negli uffici della Regione di Laayoune dove le funzioni di Capo della Rappresentanza svolgerà il Dott. Kamal Akridiss.

Sede di Rappresentanza CORPORA a Kyiv

Gennaio 2016 – un inizio dell’anno molto promettente. La Camera Italia continua il lavoro sul progetto “La vita senza limiti” nell’ambito del quale è stata formalizzata l’apertura della Sede di Rappresentanza del nostro partner associato Corpora.

La delegazione guidata dal General Manager Corpora Dott. Nando Scafuto, la settimana scorsa si è recata a Kiev per ufficializzare l’apertura della Rappresentanza.

Il nostro Segretario Territoriale per l’Ucraina Dott.ssa Alla Romashko ha seguito tutte le pratiche amministrative e burocratiche per l’apertura ed operatività di Copora in Ucraina e nello specifico a Kyiv.

I militari feriti nel conflitto che è ancora in corso in Ucraina avranno la possibilità di rivolgersi direttamente alla sede di Kyiv per le consulenze, diagnostica e supporto tecnico per quanto concerne le protesi degli arti e il processo di riabilitazione pre e postprotesica.

Inoltre, la Rappresentanza avrà un ruolo molto importante perché snellisce il lavoro burocratico e abbatte la distanza geografica permettendo a tutti i militari ucraini che sono stati e saranno protesizzati in Italia di avere tutte le informazioni necessarie in loco. Ricordiamo che per il progetto sono state scelte le strutture italiane di eccellenza, associate alla CIBFEA, e l’ufficio di  Rappresentanza servirà anche ad effettuare costantemente azioni informative e specifiche anche con le Istituzioni del Governo Ucraino che, in tale maniera, avranno un costante punto di riferimento e di contatto anche a Kiev.